La torre di essiccazione della IDIT, un silos di metallo e cemento alto più di 50 mt, visibile da gran parte della provincia di Siena, è parte dello stabilimento industriale IDIT, destinato alla liofilizzazione dei pomodori e costruito negli anni ’60 per incentivare l’industrializzazione e MAI ENTRATO IN FUNZIONE.

E’ probabilmente, dopo il caso Monticchiello, uno dei più famosi ecomostri della Provincia di Siena.

[googlemap address=’Isola Arbia, Siena’ latlng=” zoom=’16’ width=’100%’ height=’240′]

[infobox style=’regular’ static=’1′]Fonte: Il caso del silos IDIT di Monteroni d’Arbia denunciato al Nuovo Paesaggio Italiano[/infobox]

 

Annunci