Realizzato con i soldi del Giubileo, l’Ostello della Gioventù a Castelfiorentino, stenta a resuscitare.

…E pensare che quando fu inaugurata, nel 2000 con il sindaco Paolo Regini, fu considerato un fiore all’occhiello per la comunità. […] «Alcuni amici che hanno pernottato nell’ostello mi hanno riferito che dai tubi dell’acqua corrente usciva un’acqua marrone – continua Delli Paoli – Le tubature sono vecchie arrugginite. Ci sono impianti di refrigerazione che non funzionano più e la struttura è in uno stato di semiabbandono. Non so come farà il Comune a fare un intervento di ammodernamento adeguato con le poche risorse messe a disposizione – dichiara Delli Paoli in riferimento ai 55 mila euro stanziati nel bilancio di quest’anno dall’amministrazione. «Il sindaco e l’amministrazione non hanno colpe perché è una situazione che parte da lontano – conclude Delli Paoli che evidenzia come l’attività dell’ostello sarà condizionata anche dal fatto che non rientra più nell’Aig (associazione italiana alberghi per la gioventù) – perché diversi anni fa, e dopo dieci anni di iscrizione, ci sono state delle divergenze contrattuali col Comune e l’Aig si è ritirata».

Il Comune, nel 2012, ha emesso un bando per la gestione della struttura ma la gara è andata deserta. A quanto risulta, l’Amministrazione ha deciso di effettuare alcuni lavori di ristrutturazione e tentare nuovamente con l’affidamento nel 2014.

[infobox style=’regular’ static=’1′]

Fonti: Ostello, sul rilancio tanti dubbi (23.07.2013)

[/infobox]

[googlemap address=’Via Roosevelt 26, Castelfiorentino, Firenze, Italy’ latlng=” zoom=’16’ width=’100%’ height=’240′]

Annunci